Gli editoriali

Rudolph Virchow ipotizzò, nel 1858, che il cancro originasse da cellule immature, indifferenziate (1).

 

Francesco Durante, nel 1874, e Julius Friedrich Cohnheim,nel 1875,  ipotizzarono che nei tessuti umani adulti possano rimanere residui embrionali silenti che, in seguito a stimoli patogeni, possano riattivarsi e generare il cancro (2,3).

RESEZIONI CHIRURGICHE R0  E RICERCA DELLE CELLULE STAMINALI TUMORALI ( CANCER STEM CELLS, CSC) NEI CANCRI ASPORTATI

Rudolph Virchow ipotizzò, nel 1858, che il cancro originasse da cellule immature, indifferenziate. (1)
Francesco Durante, nel 1874, e Julius Friedrich Cohnheim,nel 1875,  ipotizzarono che nei tessuti umani adulti possano rimanere residui embrionali silenti che, in seguito a stimoli patogeni, possano riattivarsi e generare il cancro. (2,3)
Shinji Makino, nel 1959, per primo definì le cellule staminali tumorali come una piccola popolazione cellulare, all’interno del cancro, resistente alla chemioterapia, con caratteristiche cromosomiche  differenti  dalle cellule tumorali che costituiscono la massima parte del cancro. (4)